L'offerta di ASTRA a RAI e MEDIASET

Moderatori: Domins, televideo69

Avatar utente
Domins
Messaggi: 3013
Iscritto il: 18/07/2010, 20:13
Località: Palermo
Contatta:

L'offerta di ASTRA a RAI e MEDIASET

Messaggioda Domins » 20/02/2013, 20:00

Fonte : ITALIA IN DIGITALE.

«Abbiamo avviato dei contatti con Rai e Mediaset per sondare la loro disponibilità all’ipotesi di portare i canali della tv in chiaro sul satellite. Tutti, in prospettiva. Ma magari, per cominciare, i nuovi canali Hd: la High Definition. L’alta definizione sul digitale terrestre non rende come potrebbe e solo il satellite saprebbe svilupparne a pieno le potenzialità ».

E’ per questo che Ferdinand Kayser dieci giorni fa è venuto in Italia. Kayser è chief commercial officer di Ses, la lussemburghese Societeè Europeenne des Satellites, ma fino al 2011 era stato presidente e ceo di Ses Astra, ossia la subholding che gestiva gli asset europei mentre le operazioni in America e Africa erano affidate alla “cugina” Ses World Sky. Poco più di un anno fa la riorganizzazione del gruppo ha portato a unificare la gestione di tutti i mercati e le due sub holding si sono fuse direttamente in Ses.

I satelliti della famiglia Astra sono presenti soprattutto sui mercati dell’Europa settentrionale e orientale: sui loro transponder viaggiano i segnali di B-SkyB in Gran Bretagna, di Canal Plus in Francia, di tutte le tv tedesche. E’ uno dei tre big mondiali del settore satelliti assieme a Eutelsat (che opera in Italia tramite i satelliti Hot Bird, e porta i segnali di Sky, delle reti in chiaro di Rai e Mediaset e di diverse emittenti locali) e Intelsat. Ora Astra cerca di espandersi verso sud. E non è la prima volta. Già due anni fa provò a convincere Mediaset a traslocare sui suoi satelliti la sua pay tv Premium ma non se ne fece nulla. Ora torna a riaffacciarsi con convinzione sul Mediterraneo forte dei nuovi sviluppi sul mercato tv europeo. Sviluppi importanti che si stanno verificando soprattutto in Germania. E’ infatti di un paio di settimane fa la notizia che il network Rtl, che fa capo al gruppo Bertelsmann ossia al primo gruppo tv europeo, presente in 10 paesi, ha deciso di uscire dal digitale terrestre tedesco. Restituirà le frequenze e passerà interamente sul satellite entro il 2014. E potrebbe presto essere seguito dal gruppo ProSieben. Certo, la Germania è un caso particolare. La tv è per quasi il 50% via cavo (e una buona metà di questa quota è cavo analogico, quindi in via di sostituzione). Un altro 35% è appannaggio del satellite mentre il digitale terrestre ha una quota di mercato molto bassa: appena il 6%. E i canali sono pochi: siamo molto lontani dai 250 canali, tra nazionali e locali, che affollano l’etere italiano. Questo determina che per aumentare l’offerta, soprattutto per passare all’alta definizione, il network di ripetitori e torri del terrestre devono essere fortemente potenziati. Mentre il satellite offre più potenzialità di sviluppo (molti più canali) e a costi ridotti in un rapporto di 30 a uno. In Italia questo nuovo “switch off” sarebbe più complicato e, vista l’esistenza di ben tre sistemi di torri (RaiWay, Elettronica Industriale di Mediaset e la Timb di Telecom Italia), i risparmi sarebbero minori.

«Ma stiamo comunque parlando di costi di gestione che sono un settimo di quanto i network oggi spendono per le loro piattaforme di trasmissione terrestri », calcola Kayser. Il punto di forza dell’offerta che Kayser è venuto a spiegare ai broadcaster italiani è però soprattutto nell’alta definizione. «Il mercato tv europeo è entrato in una fase di consolidamento - spiega - La pay difficilmente crescerà molto in termini di nuovi abbonati paganti, ma deve comunque investire in nuovi canali e in sempre nuovi contenuti. E, come dimostra il caso di Sky anche in Italia, punteranno molto sulla qualità di immagine, quindi sull’Hd. I canali free-to-air, in chiaro, dovranno adeguarsi presto a questi nuovi standard qualitativi di immagine. E’ quello che sta accadendo in tutto il nord Europa. E invece in Italia c’è ritardo su questo punto. E noi siamo convinti che la ragione principale di questo ritardo è nella tecnologia del digitale terrestre, che non la consente in modo soddisfacente. Oramai in Europa tutte le grandi tv sono pronte a produrre in Hd e i canali Hd si moltiplicano ». E’ in effetti un’evoluzione che va di pari passo con lo sviluppo del mercato dei terminali tv: gli schermi si ingrandiscono, non si stanno rimpicciolendo. L’apparecchio tv sta riconquistando una seconda giovinezza e una nuova centralità nelle case degli utenti, tanto che anche per Internet la nuova sfida è di portare i suoi contenuti online ai livelli qualitativi necessari a performance di tipo televisivo. E l’intera filiera economica, dall’industria alle catene di vendita dell’elettronica di consumo, ci spera come opportunità per superare le secche di questi anni di crisi. Lo switch off terrestre-satellite sta anche cambiando i parametri delle offerte commerciali. In Germania per esempio è nata una nuova forma di pay tv “low cost”. Spiega Kayser: «E’ la nostra offerta Hd Plus. I canali in Hd sono crittati: per vederli gli utenti devono pagare un abbonamento. Ma è un costo ridotto, 50 euro l’anno. E soprattutto, i primi 12 mesi sono gratuiti ».

Partita poco più di un anno fa, Hd Plus dichiara già un milione di abbonati e la previsione è di chiudere il 2013 a quota 3 milioni: «Man mano che i dodici mesi gratuiti arrivano a scadenza. Ma le nuove adesioni sono in crescita costante», spiega Kayser. Certo convincere Mediaset e Rai non sarà facile, anche se tra pochi anni dovranno liberare ulteriori frequenze e hanno investimenti consistenti da ammortizzare. Ma se decidessero, in prospettiva, la richiesta di canali sarebbe elevata. E c’è un solo satellite Astra che oggi può essere visto senza costringere gli italiani a mettere una seconda parabola: quello che orbita in posizione 19.2. «Lì c’è ancora spazio - spiega Kayser - ma soprattutto lanceremo quattro nuovi satelliti entro quest’anno e altri due entro il 2015».
RadioTV Sicilia e Scelta TV

Nazionali : Rai A=UHF 47 Rai B=UHF 67 Mediaset 1=UHF 68 Mediaset 2=UHF 53 La 7 Dahlia=UHF 37 La 7 TIMB1=UHF 60 D-Free=UHF 56 Tivuitalia=UHF 33
Locali : CTS Mux=UHF 57 La Sicilia Mux=VHF H1 (Altofonte) Tele Rent=VHF 9

Avatar utente
italia+
Messaggi: 261
Iscritto il: 04/02/2013, 10:34
Località: PaLeRmO
Contatta:

L'offerta di ASTRA a RAI e MEDIASET Criptati ?

Messaggioda italia+ » 08/04/2013, 10:01

una info Domins come Mai su HotBird Rai cripta ancora? sky gli ha vietato attarverso una legge europea di Criptare i programmi dato che e' una Tv Pubblica ... mentre mediaset puo farlo dato che e' un privato comunque faranno lastessa cosa se andranno su ASTRA ovvero criptano?
Meno Canali Inutili Sul Digitale Terrestre

Avatar utente
Domins
Messaggi: 3013
Iscritto il: 18/07/2010, 20:13
Località: Palermo
Contatta:

Re: L'offerta di ASTRA a RAI e MEDIASET

Messaggioda Domins » 03/05/2013, 1:01

RAI cripta alcune sue trasmissioni in quanto non possiede i diritti per l'estero quindi chi riceve il segnale dal sat non può vederli.

Questo accade anche se si è in Italia con ricevitori FREE tranne, però, chi possiede la scheda TIVUSAT che permette la normale visione dei programmi codificati con un apparecchio Common Interface comunissimo ed una cam della stessa marca da applicare ai ricevitori in questione.
RadioTV Sicilia e Scelta TV

Nazionali : Rai A=UHF 47 Rai B=UHF 67 Mediaset 1=UHF 68 Mediaset 2=UHF 53 La 7 Dahlia=UHF 37 La 7 TIMB1=UHF 60 D-Free=UHF 56 Tivuitalia=UHF 33
Locali : CTS Mux=UHF 57 La Sicilia Mux=VHF H1 (Altofonte) Tele Rent=VHF 9

Avatar utente
italia+
Messaggi: 261
Iscritto il: 04/02/2013, 10:34
Località: PaLeRmO
Contatta:

Re: L'offerta di ASTRA a RAI e MEDIASET

Messaggioda italia+ » 03/05/2013, 7:35

Domins ha scritto:RAI cripta alcune sue trasmissioni in quanto non possiede i diritti per l'estero quindi chi riceve il segnale dal sat non può vederli.

Questo accade anche se si è in Italia con ricevitori FREE tranne, però, chi possiede la scheda TIVUSAT che permette la normale visione dei programmi codificati con un apparecchio Common Interface comunissimo ed una cam della stessa marca da applicare ai ricevitori in questione.



si ma rai non vende piu schede tivusat perche sky gli ha fatto causa lo sapevi? :mrgreen:
Meno Canali Inutili Sul Digitale Terrestre

Avatar utente
a.collosi
Messaggi: 366
Iscritto il: 09/08/2010, 13:06
Località: Finale di Pollina (PA)

Re: L'offerta di ASTRA a RAI e MEDIASET

Messaggioda a.collosi » 03/05/2013, 13:21

italia+ ha scritto:
Domins ha scritto:RAI cripta alcune sue trasmissioni in quanto non possiede i diritti per l'estero quindi chi riceve il segnale dal sat non può vederli.

Questo accade anche se si è in Italia con ricevitori FREE tranne, però, chi possiede la scheda TIVUSAT che permette la normale visione dei programmi codificati con un apparecchio Common Interface comunissimo ed una cam della stessa marca da applicare ai ricevitori in questione.



si ma rai non vende piu schede tivusat perche sky gli ha fatto causa lo sapevi? :mrgreen:


Ma chi l'ha detta sta cosa... la vendono in abbinata ai decoder
LUOGO RICEZIONE: Finale di Pollina (PA)
Tx CAPO D'ORLANDO (ME): ch.05o vhf; ch.21v,22v,23v,24v,26v,30v,31v,33v,36v,37v,40v,41v,42v,44v,46v,47v,48v,49v,50v,51v,52v,54v,55v,57v uhf.
Tx LIPARI (ME) off

monoscopio62
Messaggi: 189
Iscritto il: 02/05/2012, 11:35

Re: L'offerta di ASTRA a RAI e MEDIASET

Messaggioda monoscopio62 » 03/05/2013, 14:56

da ieri sera non si ricevono sul sat i canali mediaset risintonizzare i decoder quelli free!!!!! funzioneranno ancora x molto quelli piu' antichi?????

Avatar utente
italia+
Messaggi: 261
Iscritto il: 04/02/2013, 10:34
Località: PaLeRmO
Contatta:

Re: L'offerta di ASTRA a RAI e MEDIASET

Messaggioda italia+ » 06/05/2013, 10:58

monoscopio62 ha scritto:da ieri sera non si ricevono sul sat i canali mediaset risintonizzare i decoder quelli free!!!!! funzioneranno ancora x molto quelli piu' antichi?????



spunta un cartello adesso o fatto la ricerca e nel mux SAT mi trova radio MATER come mai non lo mettono in um mux digitale?
Meno Canali Inutili Sul Digitale Terrestre


Torna a “TV Digitale Satellitare (DVB-S)”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite